Smart Card

Glob@l CARD fornisce ogni tipo di Smart Card, dalle più comuni alle più avanzate e tecnologiche (come ad esempio i TRANSPONDER). Ogni Smart Card può essere personalizzata grazie alle più avanzate tecniche di stampa a trasferimento termico con dati personali, fotografia, pannello scrivibile, codice a barre e vari soggetti grafici personali, questi ultimi anche da noi elaborabili. Le Smart Card hanno uno spessore di circa 0,82 mm. Una smart card é una carta di plastica delle dimensioni di una carta di credito, con inserito un chip elettronico invece della convenzionale striscia magnetica. Se la smart card viene letta a distanza si chiama di prossimità o contact-less.

Carte con chip di memoria per memorizzare dati
Le carte con memoria sono disponibili con EEPROM da 256 byte a 8 Kbyte; versioni da 16 e 32 Kb sono in fase di test. Le carte con memoria usano un protocollo di comunicazione sincrono. Non hanno capacita di elaborare o gestire dei file, ma solo di memorizzare dati. Le carte con memoria offrono la possibilità di realizzare soluzioni in modo facile per le molte applicazioni che richiedono bassi costi e libero accesso ai dati memorizzati. Esempi: carte mediche, carte per la manutenzione veicoli, per la registrazione dei dati di produzione, ecc... Da un punto di vista funzionale, le carte con memoria sono come floppy disk, senza sicurezza nè possibilità di gestione file.
Carte con chip di memoria protetta
Le carte con memoria protetta usano la logica cablata per controllare gli accessi ai dati in scrittura. Le carte con memoria protetta, tipo “2 o 3 bus” sono conformi agli standard ISO 7816-3 relative alla carte “card power” e “Answer to Reset (ATS)”. Altre carte con memoria protetta non aderiscono a questi standard.. Le carte con memoria protetta sono adatte per applicazioni che prevedono dati confidenziali che debbano essere memorizzati in zone protette da accessi di scrittura, ma che comunque non richiedano un altissimo grado di sicurezza: carte a punti per fidelizzazioni, borsellini elettronici di valori contenuti, carte di riconoscimento.
  • Carte “2 bus”: Questa famiglia include le carte ASE MP32 e MP42. 32 byte dei 256 disponibili hanno un bit di protezione che permette il “locking” dei dati, rendendo tali byte non più modificabili.La carta MP42 contiene una password di scrittura (PSC), che offre un grado di sicurezza significativo: password di 6 caratteri esadecimali che se presentata errata per 3 volte consecutive rende definitivamente non più riscrivibile la carta stessa.
  • Carte “3 bus”: Questa famiglia comprende le ASE MP18 e MP28. Tutti i 1024 bytes delle carte “3 bus” prevedono un bit di protezione che permette il “locking” dei dati.La carta MP28 prevede una password di scrittura (PSC), che offre un significativo grado di sicurezza: password di 4 caratteri esadecimali che se presentata errata per 8 volte consecutive rende definitivamente non più riscrivibile la carta stessa. Sia nelle carte a “2 bus” che “3 bus” tutti i dati possono essere liberamente letti (ovviamente a meno della password). Nelle carte con password, questa deve essere presentata prima della scrittura. Il numero massimo dei tentativi é limitato; una volta raggiunto, la carta può essere letta ma la scrittura viene bloccata.
Carte con chip microprocessore (CPU)
Le carte con CPU hanno integrato un microprocessore per la gestione delle operazioni. Gli standard che definiscono il protocollo di comunicazione asincrona a cui queste smart card possono conformarsi sono: ISO 7816-3 T=0, T=1, T=14. Le carte con CPU supportano
  • file management
  • gestione delle chiavi
  • regole di accesso ai dati
  • autenticazione
  • crittografia
Una delle funzioni più significative delle carte con CPU é la possibilità di gestire applicazioni multiple e memorizzarle in file logici e directories. Le carte con CPU supportano livelli multi di chiavi. Si possono utilizzare chiavi e file per definire regole precise di accesso ai dati e alle procedure di autenticazione. Alcune carte hanno incorporato dispositivi di crittografia da utilizzare per dati da proteggere. Applicazioni tipiche per le carte con CPU sono: carte di credito, pagamenti elettronici, firma elettronica, identificazione sicura. Queste carte sono adatte per tutte quelle applicazioni che richiedano un forte controllo per accedere ai dati. Potenti meccanismi di autenticazione aiutano a garantire che una smart card a CPU venga utilizzata solo dal suo proprietario, e solo in predefiniti ambienti. Questi meccanismi rendono le carte con CPU perfette per applicazioni che richiedano memorizzazioni potenti e sicure.
Alcuni degli utilizzi attuali delle smart card
  • applicazioni di tipo banking e commercio elettronico, incluso il borsellino elettronico
  • vendite al minuto e programmi di fidelizzazione
  • telecomunicazioni
  • trasporti
  • sanità ed education
  • servizi governativi e comunitari
  • sicurezza nell’accesso ai computer e autenticazione
  • crittografia di messaggi, file, e-mail, immagini
  • crittografia di messaggi, file, e-mail, immagini